EIGHT & BOB

9 prodotti

9 prodotti


EIGHT & BOB

Albert Fouquet, figlio di un aristocratico parigino, faceva parte dell'élite della società francese dei primi del Novecento ed era un intenditore di profumi. In una stanza al piano superiore del castello di famiglia, Fouquet ha creato e perfezionato diverse essenze per il suo uso personale - aiutato da Philippe, il maggiordomo di famiglia. In occasione di eventi sociali sorprendeva tutti con una fragranza squisita che diventava sempre più richiesta all'interno dell'esclusivo circolo sociale che frequentava. Tuttavia, Fouquet ha continuamente respinto le proposte di commercializzazione del suo profumo.

Una notte durante le sue vacanze estive del 1937 in Costa Azzurra, Albert incontrò e si trovò molto bene con un giovane studente americano che stava girando la Francia in una decappottabile: John F. Kennedy. A pochi minuti dalla presentazione, J. F. K. K. è rimasto affascinato dall'essenza che indossava Albert. Il fascino e la simpatia di John hanno convinto Albert a lasciargli un assaggio del suo profumo con una nota in albergo la mattina seguente: "In questo flacone, troverete il pizzico di glamour francese che manca alla vostra personalità americana".

Al ritorno dalle vacanze, Albert ricevette una lettera di John negli Stati Uniti che lo ringraziava per il gesto gentile e lo informava del successo che il suo profumo stava ottenendo tra i suoi amici. Ha chiesto ad Albert di mandargli otto campioni, «e se la vostra produzione lo permette, un altro per Bob. » Senza comprendere appieno la richiesta, Albert decise di inviare una scatola con campioni sufficienti a compensare i costi di trasporto. Il suo perfezionismo si estende non solo alla fragranza ma a tutto ciò che la circonda Non ha compilato l’ordine fino a quando Philippe ha trovato delle bellissime bottiglie di vetro in una farmacia parigina che Albert considerava adatte alla sua fragranza. Infine, ordina diverse scatole decorate con lo stesso motivo della maglietta che J. F. K. indossava quando si sono conosciuti, e poi etichetta le bottiglie e le scatole con la divertente richiesta di John: «OTTO & BOB. »

Albert fu sorpreso qualche mese dopo quando cominciò a ricevere lettere dall'America con richieste da parte di vari registi, produttori e attori di Hollywood come Cary Grant e James Stewart. Tutti volevano la fragranza "EIGHT & BOB" che avevano apparentemente scoperto attraverso il padre di John, che aveva mantenuto rapporti con star famose grazie alle sue precedenti iniziative commerciali nell'industria cinematografica.

Purtroppo, il successo del suo profumo non si sarebbe diffuso molto di più. Nella primavera del 1939, Albert morì in un incidente automobilistico vicino a Biarritz (Francia). Philippe, l'unica persona in grado di gestire gli ordini, avrebbe continuato il lavoro solo per pochi mesi, poiché l'inizio della seconda guerra mondiale lo costrinse a lasciare il lavoro alla famiglia Fouquet. Nelle spedizioni finali, Philippe ha nascosto le bottiglie all'interno di libri che ha accuratamente tagliato a mano per evitare che i nazisti sequestrassero la fragranza.

Decine di anni dopo, la formula di «EIGHT & BOB» è stata completamente recuperata, insieme al suo processo produttivo accuratamente artigianale. Ancora una volta, è diventato uno dei profumi più esclusivi, preferito dagli uomini e dalle donne più eleganti del mondo.

PRODUZIONE LIMITATA

Nel gennaio 1934 Albert Fouquet si reca in Cile su invito dell’ambasciatore italiano. Oltre ad apprezzare il fascino del paese, approfittò di questo viaggio per cercare nelle Ande le piante aromatiche che esalterebbero i suoi profumi. Ritornò a Parigi con diversi ramoscelli di «Andrea», il nome che Albert aveva dato ai plantwhose estratti sono l’anima della sua fragranza «EIGHT & BOB. » L’Andrea è una pianta selvatica con scarse disponibilità a causa dell’altitudine e dell’area limitata in cui cresce; può essere raccolta solo nei mesi di dicembre e gennaio. Le piante raccolte sono sottoposte ad un processo di selezione molto impegnativo, nel quale viene selezionato solo il 7%. Questo processo si conclude tra marzo e aprile e solo allora si sa quante unità di «Otto & BOB» possono essere imbottigliate e quante possono essere assegnate a ciascun paese.